Premio Dubito 2016



schegge
 13,00
11,10
Vai al prodotto nello shop Scarica un estratto
Scarica gratis
Leggi le recensioni

Tags:


Facebook:
Twitter:
Google+:

Alessandra Daniele

Schegge taglienti

Satire al vetriolo da Carmilla on line

 Attendevamo V per Vendetta. È arrivata A come Alessandra. O come Anarchia, che è in fondo la stessa cosa. Dalla prefazione di Valerio Evangelisti

 

La società italiana è un film di genere, uno spaghetti zombie, un timeloop mannaro, un thriller criminale. Le Schegge taglienti corrodono gli ingranaggi tecnocratici della nostra epoca con corsivi satirici e caustica narrativa veloce popolata da personaggi reali ma, allo stesso tempo, grotteschi come quelli partoriti dalla fantasia più beffarda. Lo stile è asciutto ed esplicito, l’analisi puntuale, spietata e non risparmia nessuno.
Testi brevi d’ironia visionaria e di sarcasmo concentrato per raccontare una realtà frammentata, tagliente e sempre più difficile da attraversare senza ferirsi. Punte di freccia, lame sottili, armi bianche per volgere contro l’avversario la sua stessa forza disgregante. Tessere di un mosaico vivente in continua evoluzione, dissoluzione e ricomposizione.
Alessandra Daniele è un’attivista letteraria della rete, i suoi scritti al vetriolo sono pubblicati ogni domenica notte sul sito Carmilla on line, provocando sempre impennate negli accessi. I commenti e le numerose condivisioni hanno reso virale la diffusione del suo immaginario apocalittico con venature splatter. Questo volume raccoglie i suoi migliori interventi da leggere uno alla volta come pillole di antiveleno prima del Tg, o tutti d’un fiato come la pozione fortificante di Asterix.

Alessandra Daniele vive a Palermo, dal 2006 è redattrice di Carmilla. Ha collaborato a Sorci verdi (Alegre, 2011) e Scorrete lacrime, disse lo sceriffo (Laboratorio Crash!, 2008) e l’antologia urban horror Sinistre presenze (Bietti, 2012).

 

pp. 192 • 2014

ISBN 978-88-95029-97-9

Ordinabile tramite sito, in libreria il 30 aprile 2014



I commenti sono chiusi.

Torna su ↑