La guerra dei segni
Un’altra storia dell’arte

The great artist of tomorrow will go underground.
Marcel Duchamp, Filadelfia 1961

L’arte underground si è sempre schierata contro il sistema di mercato, anticipando puntualmente le tendenze e i paradigmi delle nuove correnti dell’immaginario e oggi, nonostante l’esplosione del web che ha reso difficile tracciare una qualsivoglia frontiera con il mainstream, continua a cambiare le regole della grafica e dell’editoria, ma anche dei desideri e delle più ardite utopie.
Dagli anni cinquanta ai nostri giorni, La guerra dei segni è un lunga avventura attraverso le biografie dei protagonisti che hanno iniziato dalle riviste autoprodotte, per poi ritrovarsi celebrati in tutto il mondo come dei geniali innovatori, anche se molti di loro erano già stati seppelliti da un pezzo. Un libro che pone l’attenzione sulle vicende storiche che coinvolgono gli illustratori e i fumettisti più irregolari, le loro strepitose invenzioni nei tratti, nei testi e nelle tecniche usate. Personaggi odiati, idolatrati o sconosciuti si susseguono senza alcuna distinzione dettata dal successo più o meno ottenuto, qui la direzione è tracciata dalle rotture generazionali e da quei passaggi salienti che hanno provocato un forte impatto nel sociale.
Un viaggio indimenticabile per un’altra storia dell’arte.

pp. 364 • 2021 • illustrato
ISBN
978-88-31268-39-4
Ordinabile tramite sito, in libreria e in formato ebook dal 24 giugno 2021

Iniziative

Sabato 10 luglio 2021 @ Fabbrica del Vapore • Milano

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Cliccando su qualsiasi link in questa pagina, dai il tuo consenso al loro utilizzo.

Non usiamo analitici... Clicca per più informazioni