stringi

Stringi i denti e bruci dentro 1

Venerdì 27 aprile 2018 ore 19.30
@ Artkademy • via Dionigi Bussola • Milano

Tempi diVersi, Festival internazionale di Poesia di Milano e Artkademy presentano un formidabile evento in avvicinamento alla III edizione della kermesse al Mudec (12-13 maggio).

Ore 19.30 Apertura e aperitivo.
Ore 20.00 Presentazione del bando del VI Premio Alberto Dubito di poesia con musica e dei libri Stringi i denti e bruci dentro (Agenzia X Edizioni, 2018) a cura di Marco Philopat e Lello Voce e Santa Bronx (Squilibri Editore, 2018). Con Marco Philopat, Davide Tantulli e Paolo Cerruto.
Ore 21.00 Nicola Savi Ferrari trio. Canzoni, sì, perché ad un certo punto un linguaggio serve. Ma in musica la forma è solo un pretesto per cercare, come al mare i castelli di sabbia sono una scusa per scavare. Accompagnato da Antonio Bove al contrabbasso e da Pasquale Guarro alla batteria, Nicola Savi Ferrari presenta in anteprima “Sipario!”, ultimo lavoro di ricerca di un sound che esplora letteralmente i continenti, dal Marocco alla Cina, facendo incetta di suoni.
Ore 22.00 La luna di Astolfo. Da Palermo vi portiamo una giovane rivelazione; due ventenni rileggono alcuni episodi dell’Orlando Furioso in maniera inedita, segnati dalla forte impronta culturale della tradizione narrativa del Cunto e del Teatro dei Pupi. Tra hip hop, elettronica, spoken word, elettroacustica, dialetto palermitano e musica popolare, ci raccontano il Castello di Atlante, il viaggio di Astolfo sulla Luna e la Furia di Orlando.
Ore 23.00 The Trouble Notes. Il trio berlinese è composto da Bennet Cerven al violino, Florian Eisenschmidt alla chitarra e Oliver Maguire alle percussioni. Il suono del trio si sposta tra molti generi: EDM, hip-hop, indie rock, stoner mixato alle tradizioni della classica, del gypsy e del jazz. Rob Underwood (BBC Radio) afferma che “la musica dei The Trouble Notes è una fusione eclettica che attraversa la totalità dello spettro musicale”.
Ore 01.00 dj set TBA

Ingresso riservato agli associati Artkademy 2018.
Fino alle 21.00 gratuito (con tessera), poi 7 euro.

Tags:



I commenti sono chiusi.

Torna su ↑